Close dialog
 
Cinque strumenti digitali per uno smart working efficiente

Cinque strumenti digitali per uno smart working efficiente

19 Ottobre 2020

Cinque strumenti digitali per uno smart working efficiente

Se gestisci un ufficio, è molto probabile che tu abbia lavorato in smart working negli ultimi mesi. 

Anche se questo ha permesso alle aziende di continuare a lavorare durante il lockdown, non è sempre stato tutto facile.

Strumenti digitali come Microsoft Teams e Slack possono certamente aiutare a far sembrare il lavoro a distanza un po’ meno distante. Ma per sapere qual è lo strumento migliore per la tua organizzazione, devi poter sperimentare e farti un’idea di come quella particolare piattaforma potrebbe aiutare te e la tua azienda. Ecco cinque piattaforme interessanti per iniziare.

Slack


Con un’interfaccia utente incredibilmente intuitiva, Slack ti permette di collegare diversi servizi digitali, come applicazioni per videoconferenze, calendari online e cloud storage come Dropbox e OneDrive.

I membri del tuo team possono approfittare di questa libertà per creare il proprio ambiente di lavoro ideale, sfruttando la possibilità di condividere senza problemi diversi formati di file da qualsiasi dispositivo. Ideale per lo smart working.

Essendo uno spazio multitasking, la funzione “canale” di Slack consente ai dipendenti di comunicare tra loro e di organizzare le attività in modo efficiente e intuitivo coinvolgendo tutto il team o solo alcuni membri.

Trello


Trello facilita l’organizzazione di tutti i processi attraverso schede interattive, chiamate appunto “schede”. Le schede permettono ai membri del team di lavorare su diverse fasi di un progetto in modo indipendente e di assegnarsi reciprocamente dei compiti.

Tutto è perfettamente organizzato ed è visibile a tutti i membri del team. È uno strumento ideale per organizzare tutti i compiti assegnati durante la settimana o il mese, in modo da verificare poi con un colpo d’occhio quanto è stato fatto e cosa resta da fare.
Cinque strumenti digitali per uno smart working efficiente

Teams


Teams è uno strumento Microsoft che sfrutta l’intero ecosistema cloud di Office 365 come Word, Excel e PowerPoint. Avere accesso a tutte queste applicazioni da un unico punto migliora l’efficienza e riduce la necessità di inviare e-mail.

Anche la gestione di tutta la preparazione e l’organizzazione delle riunioni viene notevolmente semplificata. Si possono cercare e inviare messaggi a tutti coloro che fanno parte dell’organizzazione e aggiungere anche persone esterne, videochattare con un semplice clic e collaborare su file condivisi.

L’app è inoltre ottima per tenere traccia delle attività in sospeso e permette di registrare facilmente tutte le riunioni, per condividerle in seguito con chi non era presente. È uno strumento ideale se si collabora molto tra vari reparti, o al di fuori della propria organizzazione.

Zoho


Zoho è un altro strumento di gestione dei progetti basato sul cloud, che consente di collaborare con il team. Utilizza grafici a barre orizzontali per facilitare la visualizzazione delle azioni pianificate in un determinato periodo, in modo da tenere sott’occhio lo stato delle attività assegnate e capire facilmente se ci sono ritardi o si è in anticipo rispetto al programma.

Altri strumenti utili includono la creazione di fatture in base alle ore lavorate, la capacità di gestire una videochiamata con un massimo di 100 persone e la possibilità di automatizzare gli avvisi a livello aziendale, per facilitare le comunicazioni in caso di crisi.

Zoho consente inoltre di integrare applicazioni di terzi come Dropbox, Microsoft e Google, oltre a vari programmi CRM come Salesforce.

Asana


Asana offre una dashboard interattiva che consente di assegnare diversi compiti ai dipendenti attraverso un calendario condiviso. Simile a Trello, permette di pianificare e seguire tutte le singole attività che costituiscono un progetto più grande.

È possibile creare flussi di lavoro, in modo che tutti siano a conoscenza di ogni singolo compito che devono completare. Sulla “timeline” si possono includere attività come “ordina dal fornitore” o “rifornisci la merce che arriva il terzo giorno”, così ognuno saprà esattamente cosa fare.

È possibile comunicare attraverso l’app e allegare file ai compiti, per fare in modo che tutte le informazioni correlate si trovino in un unico posto. Si possono anche collegare altri strumenti digitali: si creano report con Office 365, si gestiscono gli account di Outlook o Gmail e si preparano persino newsletter con piattaforme di automazione come Mailchimp.


Per ulteriore supporto e indicazioni, puoi parlare con uno dei nostri esperti aziendali per telefono o via web chat.

Articoli consigliati